vai all'indice
Das Millionenzimmer

La Stanza del milione

La cosiddetta Stanza del milione deve il suo nome alle boiserie di una pregiatissima varietà esotica di palissandro, che veniva detta “Feketin“ o “Vikatin“. La “stanza Feketin” era il salottino privato in cui Maria Teresa riceveva i suoi ospiti, e durante i lavori di trasformazione del palazzo d’estate era stato in origine arredato come salotto degli specchi.

Intorno al 1763/1765 a quegli arredi fu sostituito il decoro tuttora esistente formato di preziose boiserie di legno, in un’articolazione dello spazio scandita da opulente intelaiature con decoro a rocaille.

Nei pannelli murali di legno pregiato, dalla superficie lignea strutturata di straordinario pregio estetico, sono incastonati 60 collage di miniature indo-persiane del Seicento, montati in cornici a cartiglio. Le fonti non confermano che i collage sarebbero stati eseguiti dai figli di Maria Teresa e Francesco Stefano I.

Riprendendo il decoro dei collage, anche il soffitto è ornato di quadretti a cartiglio con scene di genere ispirate all’impero Moghul, eseguite o in tecnica ad affresco o su pergamena incollata.

vai al menù principale di navigazione

Questo sito fa uso di cookie tecnici. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie.

scopri