vai all'indice
Rösselzimmer

Nell'Ottocento la Stanza dei cavalli fungeva da sala da pranzo. Vediamo qui la cosiddetta "tavola del Maresciallo", che veniva imbandita e decorata a festa per le cariche supreme di corte e gli alti ufficiali, i quali tuttavia pranzavano in assenza dell'imperatore, come si usava ai tempi di Francesco Giuseppe

La stanza prende il nome dal ciclo di dipinti qui esposti. Nelle boiserie in bianco e oro delle pareti sono montati svariati ritratti di cavalli da sella delle scuderie imperiali e dipinti che raffigurano cavalli al pascolo. Datati intorno al 1720, i quadri si annoverano tra i più antichi delle collezioni di Schönbrunn, in quanto risalgono ai tempi di Guglielmina Amalia, vedova dell’imperatore Giuseppe I. Il dipinto al centro raffigura una caccia ad inseguimento nella zona attraversata dal fiume March, ad est di Vienna, cui prese parte anche Giuseppe I.

vai al menù principale di navigazione

Questo sito web utilizza cookies per poter offrire ai nostri visitatori il miglior servizio possibile.
Utilizzando il nostro sito web, l'utente dichiara di accettare l'uso dei cookies. Per ulteriori informazioni, cliccate qui: Dichiarazione sulla tutela dei dati