vai all'indice
Spiegelsaal

Con le sue magnifiche decorazioni in bianco ed oro in stile rococò e le specchiere di cristallo da cui prende il nome, il Salone degli specchi è un esempio classico degli arredi di rappresentanza dell'epoca di Maria Teresa.

Le pannellature a boiserie in legno lustrato e gli specchi che vi sono montati servivano inoltre a riflettere la luce delle candele, creando l’impressione che lo spazio si dilati e giocando così con l’illusione sensoriale. Fu in questa sala, o nell'adiacente Grande stanza di Rosa, che si tenne inoltre il primo concerto di Mozart, che allora aveva appena sei anni, al cospetto dell'imperatrice, nell’ottobre del 1762. Terminata l'esecuzione, così scrisse il padre orgoglioso, "Wolferl è saltato in grembo a Sua Maestà, abbracciandola e sbaciucchiandola per benino".

vai al menù principale di navigazione

Questo sito web utilizza cookies.

Utilizziamo i cookie tecnicamente indispensabili e i cookie di analisi. I cookie di analisi vengono utilizzati soltanto dopo il consenso dell’utente ed esclusivamente a scopi statistici. Per approfondimenti sui singoli cookie, cliccare “impostazioni dei cookie”. Altre informazioni si trovano nella nostra dichiarazione per la tutela dei dati.